Cosa vedere a Ibiza

Le spiagge, i luoghi e le 15 attrazioni migliori da visitare a Ibiza

Cosa vedere a Ibiza - Dal Vila e il porto di Eivissa

Stai pensando di visitare Ibiza quest’estate? Questo elenco di attrazioni e luoghi da vedere a Ibiza ti aiuterà a pianificare la migliorie vacanza su questa magica isola piena di spiagge con acque turchesi e una vivacissima vita notturna.

Situata nell’arcipelago delle Baleari e conosciuta come l’isla blanca (isola bianca) del Mediterraneo per le facciate degli edifici imbiancate a calce e spiagge di sabbia chiarissima, questa isola cosmopolita vanta grandi attrazioni turistiche che includono diversi siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 1999, mercatini hippy di artigianato e abbigliamento, villaggi affascinanti e fantastici tramonti, oltre a un eccellente gastronomia a base di pesce fresco e frutti di mare, come il famoso bullit de peix.

Anche se in alta stagione (luglio e agosto) non è un’isola economica, è possibile visitarla e scoprire le sue meraviglie spendendo poco prenotando nei mesi di maggio, giugno, settembre o ottobre, oppure prenotando con molti mesi di anticipo. Ci sono moltissimi hotel e appartamenti, ed è possibile trovare spesso un luogo dove alloggiare a Ibiza ideale per tutte le tasche e esigenze.
Il modo migliore per raggiungere l’isola velocemente è prendere un aereo per l’aeroporto di Ibiza, situato a 7 chilometri da Eivissa, la capitale, e una volta lì prendere l’autobus della linea 10 che ferma a pochi passi dal centro. L’isola è raggiungibile anche con uno dei tanti traghetti in partenza ogni giorno da Barcellona, ​​Valencia, Denia o dalla vicina Palma di Maiorca.

Se goderti le meraviglie di Ibiza non ti basta, si può sempre prendere un traghetto per visitare la vicina isola di Formentara per un’escursione giornaliera, e se ti rimane ancora la forza, ti invitiamo a goderti la sua fantastica vita notturna e ballare in uno dei suoi famosi locali notturni e discoteche.

Per visitare l’isola consigliamo di noleggiare un’auto o meglio uno scooter, quest’ultima è infatti l’opzione migliore in estate quando i parcheggi delle spiagge più famose sono pieni e trovare un posteggio libero è molto difficile.

Sulla base della nostra esperienza delle moltissime estati trascorse quest’isola, abbiamo stilato un elenco di quelli che pensiamo siano i 15 luoghi essenziali da visitare a Ibiza.

Visita le spiagge più belle di Ibiza

Spiaggia di Cala Comte a IbizaIl motivo principale per andare a Ibiza è naturalmente il sole, il mare e spiaggia. Sull’isola si puo godere soprattutto delle ottime temperature estive da giugno a ottobre.

Ibiza ha molte belle spiagge e calette che vale la pena esplorare. Da lunghe e affollate spiagge sabbiose a calette nascoste bagnate da acqua cristallina. Playa d’en Bossa è la spiaggia più famosa di Ibiza. Qui si possono praticare vari sport acquatici e ci sono buoni stabilimenti balneari dove si possono bere cocktail fino a tarda notte. L’accogliente Cala d ’Hort è una spiaggia popolare per via della sua vista sull’isola rocciosa di Es Vedra e sui tramonti dorati. Sa Caleta, Cala Xaracca e Cala Comte sono note anche per la loro splendida posizione e per i bellissimi panorami. Le spiagge sabbiose di Cala Llenya, Cala Llonga, Cala Vadella e Cala Martina sono facilmente accessibili e perfette per le famiglie.

Consiglio: leggi anche la nostra guida sulle 10 spiagge più belle di Ibiza.

Visitare le città, i villaggi e le campagne di Ibiza

I villaggi di Ibiza sono famosi per la loro bellezza, semplicità e fascino. Inoltre, ci sono tante località da visitare, ognuna con un grande patrimonio culturale. Se siete amanti della natura, è assolutamente consigliabile una gita fuori porta nella campagna nelle aree interne dell’isola.

L’accogliente Santa Gertrudis de Fruitera è sicuramente una dei borghi più belle di Ibiza. Questa piccola città è considerata da alcuni il centro dei buongustai, per i suoi buoni ristoranti e negozi pieni di prelibatezze locali. In questo villaggio troverete negozi autentici dove acquistare frutta, salsiccie spagnole e formaggi, quasi tutto di origine locale e biologica.

I villaggi e borghi più belli di Ibiza troviamo anche Santa Agnés de Corona, Es Cubells, Sant Josep di sa Talaia, San Carlos e San Mateo.

San Antonio è la seconda città più grande di Ibiza nota per la sua vita notturna, ma ha molto di più da offrire oltre alle bevande alcoliche. Questa città portuale situata dentro un’insenatura naturale, offre una ampia scelta di spiagge sabbiose, siti storici, caffè e locali leggendari della Sunset Strip. Questa città è un’ottima posizione dove soggiornare.

Il fantastico tramonto di Ibiza

Il tramonto dalla spiaggia di Benirràs a Ibiza
La maggior parte dei turisti, sceglie il Café del Mar o il Mambo per un aperitivo serale o si siede sulla scogliera di fronte ai famosi bar della Sunset Strip di San Antonio. Se volete godervi un tramonto mozzafiato in un posto un po più intimo e meno affollato, consigliamo il Kumharas a Cala de Bou, o Sunset Ashram a Cala Comte dove potrete passare un’ottima serata rilassante. La domenica pomeriggio è possibile godersi la Fiesta de los tambores; il tramonto al ritmo dei tamburi hippy e con lo spettacolo offerto dai mangia fuoco presso la spiaggia di Benirràs. Questo rito, lasciato in eredità degli hippy dell’isola è una delle cose più autentiche che si possono ancora vedere a Ibiza.

Questa spiaggia vi offrirà uno spettacolo luminoso, unico e magico grazie alla luce che viene proiettata dal mare, ed è per questo che cala Benirràs è diventata una delle spiagge essenziali dell’isola.

Vuoi saperne di più? Visita la guida di Cala Benirràs

Esistono anche moltissimi altri punti, sparsi in tutta la costa ovest, dove poter scorgere il calar del sole e scattare foto mozzafiato da centinaia di like sui social. Scoprili nella nostra guida ai migliori tramonti di Ibiza.

Dalt Vila: la vecchia città di Eivissa

Ragazza visita Dalt Vila, il centro storico di Ibiza
Non si può lasciare l’isola senza essersi avventurati almeno una volta sulla cima del castello di Dalt Vila (città alta). Situato nella città vecchia di Ibiza, qui potrete godervi una vista spettacolare e diversa per ogni notte dell’anno.

Camminando su per il ripido pendio, attraverso il ponte levatoio e sotto l’arco Portal de ses Taules potrete penetrare le spesse antiche mura fortificate, fino ad arrivare alla terrazza panoramica contornata dai cannoni a difesa del vecchio porto che fanno da cornice ad una vista mozzafiato.

Moltissime botteghe artigiane e alcuni dei migliori ristoranti dell’isola si trovano proprio nelle ripide strade di ciottoli della fortezza. Vale la pena fare un piccolo tour della fortificazione per ammirare i sette bastioni, ognuno è caratterizzato una storia diversa che è possibile visionare sulle targhette informative adiacenti. Visitare Dalt Vila è consigliato non solo per conoscere un po’ la storia di Ibiza, ma anche per godere di un tour senza precedenti. Molti visitatori preferiscono visitarla nei giorni di pioggia, quando non è possibile stare in spiaggia, ma fidatevi; visitatela anche nei giorni di sole! L’atmosfera è magica e cambia completamente dal giorno alla notte, quindi vi consigliamo di visitare, se possibile, la vecchia città in momenti diversi della giornata.

Consigliamo anche di visitare il quartiere di Sa Penya. Questo ex quartiere di pescatori è ora un vivace complesso di ristoranti e negozi curiosi. C’è un’atmosfera hippie e ci sono anche molti bar gay. Si consiglia anche una passeggiata lungo il porto di Ibiza, La Marina. Qui vedrete molti yacht lussuosi, ma anche negozi, ristoranti e locali.

Vuoi saperne di più? Visita la guida di Dalt Vila

La magia di Es Vedrà

La vista panoramica di Es Vedra

Sicuramente l’isoletta di Es Vedrà è uno dei punti più famosi e pittoreschi di Ibiza, la sua imponenza e le cartoline rappresentanti questa mistica isola sono ormai un must.

Con quasi 400 metri di altezza che salgono quasi verticalmente dal mare, la magia di Es Vedrà incanta tutti coloro che la osservano. La zona di Cala d’Hort che si affaccia direttamente su questa isoletta mistica, non solo è un’area frequentata dai turisti, ma anche dai molti abitanti di Ibiza che sentono il bisogno di vedere Es Vedrà ogni tanto, per sentirsi protetti dall’energia positiva che emana. Questo isoletta è completamente disabitata ma è protagonista di molte leggende e misteri che la vedono protagonista, ed è per questo che è un luogo da vedere assolutamente ad Ibiza.

Uno dei posti più belli di Ibiza è il belvedere di Torre Des Savinar. Questa storica torre di avvistamento si trova in cima a una scogliera direttamente di fronte alla famosa roccia Es Vedra offrendo una vista spettacolare.

Vuoi saperne di più? Visita la guida di Es Vedrà

Atlantis

Sa Pedrera conosciuta come AtlantisSa Pedrera conosciuta da tutti come Atlantis, è uno dei luoghi da vedere più affascinanti dell’isola.

Situata nella Riserva Naturale di Cala D’Hort e vicino a Es Vedra, Atlantis è una cava di arenaria sul mare sfruttata fin dall’antichità. Ha trasformato una scogliera sul mare in un insieme di rocce di forma cubica, pareti dritte tagliate in diagonale e gradini trasformati in piscine naturali verdastre. Da questa antica cava sono stati estratti i blocchi di pietra con cui sono state realizzate le mura fortificate di Ibiza.

Sa Pedrera e stata riscoperta negli anni 60 dagli hippy che ne cambiarono il nome in “Atlantis” per conferirle un carattere magico e mitico, scolpendo sulle rocce varie statue, disegni e simboli buddisti.

Il luogo si trova alla fine di una grossa scarpata e il sentiero è molto faticoso. Consigliamo quindi di iniziare questa escursione al mattino e rientrare nel pomeriggio quando il sole è meno forte. Si consiglia di portare molti liquidi per idratarsi, crema solare, cibo, cappelli e scarpe da ginnastica.

Vuoi saperne di più? Visita la guida di Atlantis

Parco naturale di Ses Salines

Parco Naturale Ses SalinesIl parco natutale di Ses Salines  si estende dalla parte sud di Ibiza e arriva fino alla parte nord di Formentera, occupando anche il braccio di mare che le separa, e ospita gran parte della biodiversità marina dell’isola.

All’interno del parco, lungo la strada che porta alla spettacolare spiaggia di Ses Salines, si trovano le saline di Ibiza, gli stagni dove viene prodotto il sale che è stato per secoli una delle maggiori fonti di ricchezza di Ibiza.

Il loro sfruttamento iniziò intorno al 600 a.C., in epoca fenicia, tuttavia, cartaginesi, romani, musulmani e cristiani non smisero mai di usarle e sono ancora oggi in funzione. Quando si entra nel parco, una grande montagna di sale attirerà subito la vostra attenzione. Sulla strada si trova la chiesa di Sant Francesc de s’Estany, risalente al XVII secolo e utilizzata anche da Gabriele Salvatores come location del film Amnesia. Dietro la chiesa è presente un punto di osservazione dove è possibile ammirare i fenicotteri rosa che spesso nidificano nelle saline. Al tramonto e in autunno, gli stagni assumono un colore unico offrendo una vista davvero spettacolare.

Nel parco naturale è possibile effettuare indimenticabili escursioni a piedi o in bicicletta, visitare l’antica Torre des Carregador o visitare le fantastiche spiagge di Es Codolar, Ses Salines, Es Caballet e la piccola caletta di Sa Sal Rossa.

Escursioni e gite in barca

Un escursione in barca a Ibiza
Volete vedere Ibiza da un’altra prospettiva con un’atmosfera unica? Allora la parola chiave è gita in barca! Ci sono decine di escursioni e mini crociere in barca che partono da ogni porticciolo dell’isola. Molte delle principali escursioni, soprattutto quelle per Formentera, partono dai porti di Eivissa e di San Antonio. Sull’isola è possibile prenotare barche, gommoni, moto d’acqua e perfino yatch; per concedervi un’esperienza completa e di lusso.

Assaporare la cucina tipica

Un'ottima degustazione di cibi tipici al Bar Costa di Ibiza
Lo sapevate che Ibiza vanta un’ampia selezione di piatti tipici locali? Essendo un posto molto frequentato dai turisti, negli ultimi anni sono nate moltissime catene di fast food e ristoranti che offrono piatti internazionali, facendo passare purtroppo la cucina tipica in secondo piano.

La cucina di Ibiza offre piatti che ruotano intorno ai migliori prodotti locali (pesce, gamberi, carni e aromi naturali), piatti semplici della tradizione locale, ma dai gusti unici e decisi. Tra i piatti principali assolutamente da assaggiare, troviamo il Guisat de peix, il Sofrit pagès, la squisita torta Flaò e per finire un liquore digestivo Hierbas . Quando visiterete Ibiza, non fermatevi alla classica Paella, ma assaporate i veri piatti di Ibiza, ne rimarrete stupiti ;)

Vuoi saperne di più? Visita la guida su cosa mangiare a Ibiza

Visitare Formentera

Una vista della spiaggia di Formentera
Una buona idea potrebbe essere quella di trascorrere una giornata nella vicinissima Formentera, raggiungibile in circa 30-45 minuti di navigazione col traghetto da Ibiza. Formentera è un’isola meravigliosa che non dispone di un proprio aeroporto, e il suo unico mezzo di collegamento con il resto del mondo è il traghetto, che unisce il suo porto di La Savina a quello di Ibiza.

Ci sono moltissimi punti dell’isola dove potersi imbarcare e partire per un’escursione a Formentera. Il punto principale di partenza con imbarcazioni veloci è dal porto di Ibiza, ma ci sono anche traghetti più piccoli che partono da Ses Figueretes, Playa d’en Bossa, Santa Eulalia e San Antonio, più lenti ma anche più economici. E’ possibile trovare i traghetti più economici da € 18 andata e ritorno a € 35 i traghetti di linea più veloci.

Sebbene Formentera meriti una visita approfondita di almeno 2 o 3 giorni, si puio avere un primo contatto con questa piccola isola con un’escursione di un giorno. Durante la vostra visita giornaliera, consigliamo di conoscere la caraibica spiaggia di Illetes, considetata la piu bella del mediterraneo, e le spiagge di Llevant, Migjorn, Cala Saona e Calò des Mort.  Tra i punti migliori da visitare, consilgiamo la visita dello splendido centro storico di Sant Francesc Xavier e la sua chiesa. Consigliato anche il faro di Cap de la Mola situato nel punto piu alto di Formentera e il mulino El Molí Vell abitato in passato anche da Bob Dylan.

Vuoi saperne di più? Visita la guida su cosa vedere a Formentera in un giorno

Discoteche e vita notturna

Una serata al Amnesia di Ibiza
Lo sanno tutti; Ibiza è famosa per la sua vita notturna e per le sue discoteche. Per quanto Ibiza sia piccola, l’isola offre un’infinita possibilità per quanto riguarda il tempo libero e la vita da discoteca. Ibiza infatti ospita 14 discoteche, tutte famose e tutte con serate differenti. Le serate vanno dalla musica commerciale / EDM alla musica House, Trance e Techno, non a caso Ibiza è la capitale mondiale della musica elettronica! I biglietti  per le discoteche possono essere assai costosi (tra i € 30 e i €60), i prezzi possono variare in base alla serata o dai DJ che suoneranno. Tra le discoteche più famose troviamo: Pacha, Amnesia, Privilege, Ushuaia e Hi.

La maggior parte dei club non aprono fino a giugno e le famose chiusure avvengono tra settembre e ottobre. Consigliamo di controllare in anticipo le date dei club e prenotare online in anticipo il biglietto per le feste migliori.

Esistono comunque molti locali notturni che offrono ottimi drink e intrattenimento musicale  e dove l’entrata è gratuita. In luogo dove trovare alcuni di questi locali è sicuramente la Sunset Strip, situata lungo la passeggiata di Caló des Moro a San Antonio. Qui è possibile godersi il ​​tramonto in un ambiente vibrante al ritmo della musica dei DJ dell’isola

Vuoi saperne di più? Visita la guida alle discoteche di Ibiza

Mercatini Hippy

Shopping tra i banchi del mercato hippy di Ibiza
Negli anni ’60, Ibiza fu invasa dagli Hippy che fecero di questa isola la loro mecca. Alcuni hanno portato influenze da paesi come l’India, mentre altri sono fuggiti qui per cercare l’amore libero. Poco dopo, negli anni 80, con l’arrivo della musica elettronica, Ibiza divenne l’isola più spirituale e aperta in Europa. Oggi le sue spiagge e soprattutto i mercati di strada continuano ad essere la migliore vetrina per lo spirito libero dell’isola Pitiusa. Nei mercatini si possono trovare bellissimi collane e bracciali fatti a mano, colori, abiti dai colori vivaci, sandali, stivali di pelle, arte e odori, che rendono questi numerosi mercati hippy di Ibiza, posti da non perdere.

In tutta l’isola si trovano moltissimi mercatini, ma il più famoso è quello di Las Dalias che con oltre 200 bancarelle è uno dei mercati più visitati di Ibiza. Non solo potrete fare ottimi acquisti, ma anche ascoltare musica dal vivo, e godervi ottimo cibo e bevande. Un altro famoso mercato hippy è quello che si svolge a Punta Arabi, vicino a Es Canar attivo dagli anni ’60.

Vuoi saperne di più? Visita la nostra guida dei Mercatini di Ibiza

Necropoli Puig des Molins

Necropoli di Puig des molinsPuig des Molins è la necropoli più antica e importante di Ibiza. È il cimitero dell’antica città fenicia e cartaginese di Ebusus.

La necropoli si trova su una collina a circa 500 metri a ovest di Puig de Vila, attuale centro della città di Ibiza, nello stesso luogo in cui si trova la città sin dalla sua fondazione da parte dei fenici alla fine del VII secolo A.C. Come al solito, nelle città fenicie, lo spazio tra le aree della vita e della morte erano molto vicine. Il suo nome deriva dai mulini a vento che ne dominarono la vetta della collina a partire dal XV secolo, attualmente in disuso, e di cui oggi ne rimangono solo pochi.

Attualmente, la collina fa parte del Museo Archeologico di Eivissa e Formentera e conta circa 3.000 tombe puniche rinvenute casualmente nel 1946. Di tutto il labirinto di tombe sotterrane, solo 340 sono attualmente visibili dall’esterno, ma all’interno del nuovo museo è possibile visionare collane preziose, amuleti, uova di struzzo decorate, monete e utensili in bronzo rinvenuti all’interno delle antiche camere funerarie. La necropoli è stato dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO

Il faro di Punta d’es Moscarter


Nonostante Ibiza sia relativamente piccola, è incredibile quanto possa sembrare remota e selvaggia la punta nord in confronto al resto dell’isola.  Nella parte settentrionale si trovano moltissime pinete, terreni agricoli e una costa cosparsa di piccoli villaggi raggruppati attorno alle calette che tagliano profondamente la costa nord prevalentemente rocciosa.

Se state cercando qualcosa di un po’ diverso o siete amanti delle passeggiate all’aria aperta, indossate un paio di scarpe robuste e percorrete il sentiero che va da Portinatx  fino al faro.  Questa costruzione è stata edificata negli anni ’70 e con i suoi  52 metri di altezza è la struttura artificiale più alta dell’isola.  L’intera area è meravigliosamente selvaggia e incontaminata, e da qui si possono vedere fantastici panorami naturali dove scattare foto.

Nella zona sono presenti moltissimi percorsi che possono essere anche di media difficoltà. Il sentiero costiero più facile e consigliato per chi non ha molta esperienza, è proprio quello che dalla piccola località Portinatx conduce al faro di Punta d’es Moscarter. Il percorso dura circa 1 ora, partendo da Es Port Beach e seguendo il sentiero costiero in direzione nord-est. Se avete voglia di prolungare la passeggiata, seguite i segnali blu che conducono fino all’appartata spiaggia di Cala d’en Serra, un’insenatura rocciosa dove troverete un hotel abbandonato.

Cosa fare a Ibiza se piove


Può capitare nell’arco della vostra vacanza a Ibiza di trovare un giorno di tempo brutto e pioggia. Essendo un’isola, i venti possono cambiare spesso e portare ad un peggioramento delle condizioni meteo. Anche se le isole piutuise vantano oltre 300 giorni di sole all’anno, potrebbe capitarvi di incorrere in rovesci inattesi o nuvole grigie fuori stagione; ma cosa fare a Ibiza se piove?

Innanzitutto possiamo iniziare la mattina facendo una buona colazione in uno dei molti bar, pasticcerie e forni presenti sull’isola. Se siete stanchi perché avete fatto serata, potete svegliarvi con un carajillo; un caffè lungo e corretto a scelta con brandy, rum, cognac o Baileys.

Lo sapevate che a Ibiza ci sono anche dei musei? Quindi, perché non fare visita a qualche museo durante un giorno piovoso?! Il Museo di arte contemporanea ospita molte opere di artisti internazionali, una meravigliosa collezione di dipinti e incisioni che vanno dagli anni ’60 fino ai giorni nostri. Il museo più bello e interessante che piacerà anche ai vostri bambini, è sicuramente il Museo Monografico dove si può scoprire il passato punico di Ibiza, visionare i manufatti del neolitico e visitare le vecchie tombe sotterranee della Necropoli di Puig des Molins. Le vecchie Torri di vedetta contro i pirati meritano una visita e si trovano in tutta l’isola, quindi non sarà difficile trovarne una vicino al vostro alloggio.

E il pomeriggio? Perché non trascorrerlo in un centro benessere? Aguas de Ibiza nei pressi di Santa Eulalia è uno dei migliori centri benessere dell’isola. È possibile pagare per accedere al complesso termale che dispone di vasche idromassaggio, sauna finlandese, bagno turco e moltissimi tipi di docce differenti. Inoltre dispongono anche di trattamenti di lusso.

SCARICA LA MAPPA DI IBIZA IN PDF CON LA GUIDA COMPLETA DELLE SPIAGGE DELL’ISOLA! SCARICA ORA CLICCANDO QUI

Prenota il tuo albergo a Ibiza!

Confronta i prezzi di oltre 800 Hotel e Appartamenti a Ibiza e risparmia sul tuo soggiorno

Consulta anche la nostra pagina dedicata alle escursioni di Ibiza oppure cercare scoprire cosa mangiare a Ibiza.